Dave Muldoon – Smoke Steel and Hope (Prismopaco)

Risultati immagini per dave muldoon smoke steel

Suoni desertici ed enigmatici per un disco che arriva dopo nove anni dal precedente e che risulta in grado di creare atmosfere da assaporare sul far della sera, accovacciati su di una sedia a dondolo che si muove scandendo regolare il tempo. Dave Muldoon si fa attendere, ma nel contempo dà vita ad una prova davvero importante e a tratti granitica in grado di osservare attentamente i cambiamenti del nostro essere, in grado si soverchiare l’ordine precostituito per dare vita ad un album in continuo divenire ricco di citazioni e di solitudine, di velata introspezione e malinconia che attanaglia, prende allo stomaco e ci conduce verso un’altra realtà. Si vola facilmente nei territori di un Springsteen solitario, passando per il Tom Waits migliore e per qualche paesaggio dipinto per l’occasione da Nick Cave e Bob Dylan pur mantenendo una costante di fondo che si muove tra originalità e leggera sperimentazione. Un disco scritto per la gente, un disco fatto di quotidianità e piccoli drammi che colpiscono l’uomo da vicino, dieci canzoni che, ne sono convinto, almeno un po’ vi cambieranno dentro. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.