Darman – Necessità interiore (Autoproduzione)

Darman, “Necessità interiore”: recensione e streaming

Ecletticità disturbante che ricopre spazi ultraterreni di sostanza materica capace di occupare momenti di vita in grado di raccontare bisogni sempre nuovi di recuperare il tempo, di scandagliare lo scibile umano attraverso pezzi che fanno della presenza colorata e architettonicamente esigente un punto fisso di contatto tra l’ascoltatore e lo stesso autore. Ritorna Darman, all’anagrafe Dario Mangiacasale, con un album davvero poliedrico in grado di attraversare decadi di rock dalle punte glam discostandosi per alternatività sospinta nel ricercare una propria via di fuga da questa realtà. Necessità interiore è un bisogno sempre nuovo di creare situazioni mutevoli. Un bisogno di tranquillità che richiede spazi di apertura e quando meno te lo aspetti si trasforma in energia viscerale pronta a colpire. Da pubblicità riflesso a Deformazioni assiali il nostro prende spunto dalla vita circostante per regalarci attimi di denuncia in chiave rock che lasciano il segno.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.