Cristina Meschia – Inverna (Regione Lombardia)

Risultati immagini per cristina meschia inverna

Radici che si fondono a ricoprire di terra canzoni che fanno parte della tradizione estrapolate per l’occasione attraverso canti d’amore e di coscienza che scavano a fondo e incontrano la poesia, la nostalgia, la chiave di lettura per questo e altri mondi moderni. Cristina Meschia riprende brani che hanno fatto la storia della Lombardia e li rivisita in chiave folk con un pizzico di jazz, un lavoro importante che trasforma i brani popolari in qualcosa di vicino alla nostra contemporaneità senza dimenticare origini e vissuti di una realtà che porta con sé le ferite e le gioie di un passato non troppo remoto. Dentro a Inverna c’è Enzo Jannacci, Nanni Svampa, i canti delle mondine, le ballate pregne di nostalgia, ma c’è anche speranza e bisogno di comprendere partendo da ciò che ci portiamo dietro le spalle, da ciò che ci portiamo nel cuore. Nove canzoni che fondono contemporaneità e tradizione, nove pezzi che non portano con sé la polvere del tempo, ma piuttosto il colore vivido di un’epoca da riscoprire. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Folk e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.