Bye bye Japan – In the cave (D Cave Records)

album In the cave - Bye Bye Japan

Rock che si trascina nelle elucubrazioni di questo tempo e stampa quadri d’autore che diventano canzoni e chiedono di uscire dalla tela di questa nostra quotidianità. In the cave è un risultato che deriva dall’aver affinato nel corso del tempo tecnica e cuore in un sodalizio che ricorda tagliente Alanis Morisette che incrocia i mondi di P.J. Harvey e di St. Vincent. I Bye bye Japan riescono nell’intento di creare atmosfere metropolitane suburbane dal forte accento liberatorio e in grado di attraversare decadi musicali grazie alla voracità che diventa ricerca e bisogno di comunicare. In the cave riesce a catturare istantanee di un momento grazie a canzoni garage punkeggianti che si divincolano da Elephant people fino a Time to do everything  passando per la liberatoria Drifting o per altri pezzi riusciti come Candle code o Polly Jean Becker. La band siciliana dimostra forte carattere e capacità intrinseca di dare forma alla meraviglia raccolta in queste dieci tracce; una ricerca costante che non si ferma alle apparenze.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.