Buckwise – Turning point (La Rivolta Records)

Suoni elettrici dobro distorti che intersecano atmosfere solitarie in visioni di forme desuete, compatte, apocalittiche. Il disco dei Buckwise sedimenta introspezioni ascolto dopo ascolto, non si accontenta di apparire con un suono tipicamente oltre oceano, ma piuttosto unisce una comunicazione lampante con qualcosa che parte dal dentro e vira ad intersecare momenti di musica davvero interessante e mai banale. Il progetto di Francesco De Luca, Nicola Galluzzi, Lorenzo L’Abbate e Roberto Matarrese affonda radici in Germania per poi spostarsi e inglobare gli Stati Uniti attraverso canzoni che sanno di freschezza decadente e costrutti necessari per comprendere appieno una poetica appagante. Da Jasper fino a Summer Sun i nostri costruiscono una serie di mondi infiniti da esplorare e da far nostri, per poter interagire, per poter gridare ad alta voce un senso di appartenenza e un senso di cambiamento oggi più che mai necessari. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Elettronica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.