Bravi Tutti – La ruota della sfortuna (Orzorock)

Copertina di Bravi Tutti La ruota della sfortuna

Punk senza mezzi termini e mezze misure che con fare sapiente e rima facile affronta la nostra realtà con ironia disincantata producendo una musica sporca e a tratti subalterna che per definizione e spiriti affini ricorda band italiane come Punkreas, Derozer e I Melt in un bisogno pronunciato di uscire dagli schemi e di penetrare il nostro essere attraverso testi dissacranti e magnetici in un correre e rincorrersi tipico di certi generi, tralasciando l’inutilità e salendo il trono del fancazzismo con stile, denunciando proprio quel mondo e da quello stesso mondo poi attingere nuovi spunti per produzioni sempre più attente nel dare vigore ad una musica in grado di ricoprire radici che affondano nello splendore degli anni ’90. I Bravi tutti suonano dal 2009, suonano perché in primis è essenziale farlo, suonano perché in questo mondo degradato non c’è altro di meglio da fare e dentro a questa ironia, non lasciata al caso, chiamata La ruota della sfortuna ci mettono tutto il loro coraggio e la loro forza confezionando un disco piacevole che si fa riascoltare e di questi tempi, dove le produzioni di massa sono imperanti, non è cosa da poco.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.