Archivi del mese: marzo 2015

Dan Solo – Classe A (DsRecords/Audioglobe)

Un dolce rock cantautorale che si rende oscuro pian piano fino a comprendere reale essenza e bisogno di nuovi spunti da cui partire per compiere il salto che può convincere ancora una volta dopo le innumerevoli prove della vita, vissuta e contemplata. … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Dan Solo – Classe A (DsRecords/Audioglobe)

Barely Awake – S/T (DIYSCO)

Entrare prepotentemente e in modo assurdamente reale in un mondo fatto di geometrie esistenziali che si contorcono in un suono non apostrofabile e non incasellabile, che si dimena tra utopie e velate dolcezze in fulmini di tempesta e coraggio in … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

The Straphon – The Straphon (Autoproduzione)

Incursioni seguendo le onde del mare che si portano appresso quella carica di energia che viene dosata e lentamente sovrapposta ai muri di chitarre continue amalgamate, ricercate e perse in un anelito di pioggia quasi fosse sospiro il colore che … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su The Straphon – The Straphon (Autoproduzione)

Neodimio – Urla Dentro (Autoproduzione)

Cantato italiano per un rock dal sapore d’oltreoceano che infrange le proprie onde su scogli impetuosi, granitici e stilisticamente vicini a suoni che rimandano a Foo Fighters in primis pur mantenendo una forte dose di personalità incendiaria che trasforma il … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Yakamoto Kotzuga – Usually Nowhere (La Tempesta)

Intrecci sonori contagiosi privi di lirismo, ma che inesorabilmente si fondono a vissuti che lasciano in bocca ambizioni e concetti che vanno ben oltre la realtà che conosciamo, anzi si implementano in vuoti cosmici da riempire fino all’ultimo bicchiere, reso … Continua a leggere

Pubblicato in Elettronica | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Yakamoto Kotzuga – Usually Nowhere (La Tempesta)

Fratelli Calafuria – Prove Complesse (Woodworm/Audioglobe)

Non ci sono confini e nemmeno regole per questo disco dei Fratelli Calafuria, un’espansione sonora di colori che portati all’ennesima potenza lasciano scorrere immagini sfocate direttamente alle radici del rock, trasformati poi con il tempo in susseguirsi di vicende che si … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Fratelli Calafuria – Prove Complesse (Woodworm/Audioglobe)

Righini – Houdini (Ribess Records)

Giuseppe Righini è un’illusionista capace di prodezze che ben si adattano ai nostri tempi e alle magnifiche costruzioni sonore che si stagliano lungo paesaggi ricchi di sostanza da dove poter trarre linfa vitale per non sopperire. Un incrocio ben riuscito … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Righini – Houdini (Ribess Records)

Arcane of souls – Cenerè (Macramè)

Era la chitarra e la voce dei Torquemada, era nei live anche il chitarrista dei SakeeSed, Alfonso Surace nel 2012 è rinato con lo pseudonimo di Arcane of souls producendo Vivo e Vegeto, quasi a sottolineare una condizione di forza … Continua a leggere

Pubblicato in Folk, Indie Pop, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Arcane of souls – Cenerè (Macramè)

Siren – The Row (Red Cat Records)

Rock band dal sapore ’90 che include una passione per il ritmo ad altre introspezioni sonore dove lasciarsi andare, inglobati dal suono di riferimento e portati a raggiungere il benessere attraverso sferzate di post grunge e incursioni dosate al punto da … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Siren – The Row (Red Cat Records)

Clamidia – Al mattino torni sempre indietro (Cup of tea)

Post rock apocalittico che analizza svicerando gli anfratti delle nostre coscienze raccontando con una voce disturbata il forte andirivieni commosso e sommesso, privato esempio di compostezza e beatitudine per lasciare spazio ad una voce sofferta che si consuma. Un cantato … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Clamidia – Al mattino torni sempre indietro (Cup of tea)